Il Trust nella procedura di Amministrazione di Sostegno

Il Giudice Tutelare di Bologna, Sezione I Civile – Ufficio Tutele, con decreto depositato il 12 giugno 2013, ha autorizzato l’Amministratore di sostegno ad istituire un trust, fortemente voluto dal Beneficiario della procedura, nel quale far confluire i beni di quest’ultimo. Con l’istituzione del trust,  i beni in esso trasferiti saranno destinati esclusivamente alle finalità indicate nell’atto istitutivo, preventivamente depositato e valutato positivamente dal Giudice Tutelare.

Lo strumento del trust, quindi, è considerato un mezzo efficiente e sicuro da affiancare all’Amministratore di sostegno nell’esercizio dei suoi compiti, in grado di tener conto dei bisogni e delle istanze del beneficiario della procedura. Il Trust valorizza e realizza quello che è lo scopo che ha ispirato l’istituto dell’Amministrazione di sostegno, ossia quello di proteggere persone che si trovino in stati di oggettiva debolezza nella valutazione dei propri interessi tenendo però sempre in considerazione i loro interessi e le loro aspirazioni.

ad 30decreto GT Bologna 12.06.2013